Pubblicato in: aforismi, Senza categoria, vitaprivata

Crescere Insieme

Cari Amici,

oggi ero seduto sul divano con un fortissimo mal di testa, e mi sono appisolato.

La nostra mente è strana e mi sono ritrovato catapultato in un sogno che dipingeva una vita parallela rispetto a quella che conduco ora. Nel sogno una cara amica mi veniva a trovare nel mio mini appartamento in città dopo una lunga giornata di lavoro.

Quello che mi ha stupito di quel sogno è che dell’amica e del resto del sogno ricordo poco, le cose che mi sono rimaste impresse era l’arredamento del mini appartamento e quella strana sensazione del essere solo.

Tutta questa premessa per cercare di introdurre un argomento a cui ho pensato molte volte in questo ultimo anno: LA CONVIVENZA.

Da circa quattro anno convivo con Lisa nell’appartamento di proprietà dei miei genitori, e che grazie a loro abbiamo potuto ristrutturare.

Un bellissimo appartamento che piano piano stiamo cercando di arredare e rendere nostro. Di sicuro non scrivo questo per parlarvi del nostro appartamento, magari vi farò un piccolo tour man mano che finiamo di arredare le stanze, ma per parlarvi di come sono cambiate le cose a seguito della convivenza.

L’esperienza della convivenza credo sia un tassello importante in tutte le storie di coppia e  che tra tutte sia una delle esperienze più difficile ma al contempo anche una delle più entusiasmanti.

Fino a quando sei con i tuoi genitori nel bene o nel male, ti comporti come vuoi, e da un certo punto di vista la tua vita è dettata dagli orari e dai modi imposti dai tuoi genitori. Ma di contro hai il vantaggio che esiste la formula “tanto c’è la mamma” e più o meno puoi fare come vuoi “tanto il papà non dice nulla”.

Quando vai a convivere le cose cambiano, ti senti in obbligo di doverti “giustificare” nei confronti della persona che vive con te perchè oltre che ai sentimenti che vi legano ora vi sono degli “obblighi”. Questo credo possa facilmente mandare in crisi anche le migliori coppie se le persone non sono propense a mettersi in gioco e a cercare di imparere uno dall’altro.

Molte volte il modo di vivere di ogniuno di noi che costruisci a casa con le rispettive famiglie di origine è diverso, e deve sostanzialmente cambiare nel momento in cui si decide di effettuare una convivenza. Si deve ripartire da zero, si deve imparare “insieme” a vivere e condividere.

Non credo vi sia una formula perfetta e non credo che sia facile a priori, ma ripensando al passato e vedendo le cose come stanno andando posso dare la mia ricetta personale per la convivenza:

  • tanta pazienza da entrambe le parti
  • cercare di non dare nulla per scontato
  • ogni decisione va condivisa
  • cercare di non voler imporre un metodo ma sceglierlo assieme
  • tanta voglia di ridere
  • l’individualità deve restare tale, e ogniuno dei due deve avere i propri spazi
  • l’errore sta nel non cercare una soluzione al problema e non nel problema in se stesso

Beh per ultimo vi lascio una citazione che mi fa sempre sorridere e vedere la “vita insieme” come un percorso che ha le sue difficoltà e non le nasconde ma che solo uno con l’aiuto dell’altro si possono superare.

Citazione: «Come siete riusciti a stare insieme per 65 anni?» «Siamo nati in un’epoca in cui le cose rotte non si buttavano,si aggiustavano»

P.S. errori ne ho fatti e ne farò ancora molti, di sicuro non posso dire di essere “imparato”, ma con voi voglio essere sincero e condividere, come in un diario, tutte le cose che in una giornata mi creano emozioni, e la CONVIVENZA è stata fonte di fortissime emozioni sia in positivo che in negativo.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...