Pubblicato in: aforismi, Senza categoria, vitaprivata

Le mie donne

Mi prendi in giro perchè credi che io lo stia facendo solo come un semplice gioco, invece no…
mi piace guardarti, mi piace guardare i tuoi occhi che diventano brillanti quando ti spogli davanti a me…quando l’atmosfera si accende, quando il mio desiderio più profondo diventa realtà…quando sei mia“.
geisha-03
Questa sopra è una mia breve riflessione in merito ad un argomento che ho toccato varie volte con Lisa.
Per ogni uomo penso che la propria donna (reputo valga anche al contrario o almeno così cerco di pormi con Lisa, forse non sempre riuscendoci) debba rivestire più ruoli:
– la nostra donna come MAMMA, si perchè in fondo ogni volta che c’è qualcosa che non va o c’è un problema l’istinto primordiale di ogni maschio da 0 anni ad infinito è necessariamente quello di trovare delle braccia protettive che possano accoglierlo e sopratutto farlo sentire al sicuro mentre si cura le “ferite”. Oltre ad essere la figura a cui ogni uomo affiderebbe i propri figli.
– la nostra donna come AMICO, si perchè in fondo ogniuno di noi ha bisogno del supporto di un amico, di una persona che è pronta a non chiederti spiegazioni ma ad esserci per sorreggerti in ogni momento, e credo che seppur nessuno sostituirà il tuo miglior AMICO, la tua Compagna (o Compagno) deve essere a volte in grado di interpretare tale parte.
– la nostra donna come GEISHA, una persona che è pronta a soddisfare tutti i desideri, ma non solo sessuali come si potrebbe intendere, anche del semplice desiderio di onnipotenza, di cui purtroppo ogni uomo soffre. Perchè lo dobbiamo ammettere, siamo fatti male, dobbiamo sempre dimostrare di essere forti anche quando non lo siamo e dobbiamo in qualche modo aver la necessità di apparire più forti e protettivi nei confronti della nostra Compagna.
Queste sono, a mio avviso, le tre interpretazioni che ogni Compagna deve essere in grado di gestire nei confronti del proprio uomo (in declinazioni magari diverse ma credo che la cosa vada bene anche a parti invertite), la dose di un personaggio rispetto all’altro è necessario venga decisa tra le parti ma di sicuro posso già ammettere che nel momento in cui la parte preponderante diventa la figura materna in quel rapporto vi è un problema.
Premesso questo, reputo però che sia compito dell’uomo far capire alla propria donna quando è il momento di usare una o l’altra interpretazione e sopratutto è compito dell’uomo apprezzare lo sforzo della donna per ogni interpretazione della parte, perchè in quel momento lei si “spoglia” del suo essere se stessa per poter essere una parte di noi.
Quindi Uomini non state sempre a lamentatevi delle vostre Compagne, ma cercate di capire lo sforzo che fanno ad interpretare figure così diverse, che dovrebbe in qualche modo farvi capire che non sempre per noi sono comprensibili gli atteggiamenti che hanno, perchè pochi di noi sono in grado di interpretare figure diverse come invece fanno loro, e per questo a volte crediamo di parlare con il nostro amico, ma in quel momento lei ha addosso la maschera della mamma (o molteplici di altri casi) e non c’è ne siamo accorti e quello che diciamo potrebbe ferirle.
Quindi a volte ringraziatele anche senza apparente motivo, fate i complimenti ed apprezzamenti, perchè anche se al momento verrete derisi o non verrete capiti, nel lungo cammino insieme sicuramente questi piccoli vostri gesti tracceranno il vostro percorso e diventeranno la strada della vostra relazione dove potrete tornare indietro e ricominciare a camminare insieme, quando per errore confonderete le figure.
Beh, forse non serve a nulla ma di sicura è un altro mio pensiero.
Una buona giornata a tutti.
Davide

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...